Cos'è l'equity crowdfunding – Ecomill

Cos'è l'equity crowdfunding

Il crowdfunding è una forma innovativa di finanziamento che permette ad un progetto, una causa o un’impresa di raccogliere risorse finanziarie tramite piattaforme web. Emerge a fine anni 2000, in parte come risposta alla difficoltà crescente di progetti e imprese di ricevere credito attraverso canali di finanziamento tradizionali e da allora è in forte espansione.

Le piattaforme di crowdfunding permettono di rendere pubbliche e condividere informazioni sul progetto da finanziare e di raccogliere quote di finanziamento, anche di piccola taglia, da un ampio numero di soggetti interessati. Una caratteristica intrinseca del crowdfunding è la trasparenza, in quanto gli investitori possono scegliere in modo diretto e disintermediato quali progetti sostenere e dove investire il proprio denaro. Inoltre, grazie alla loro forte connessione con i social network le piattaforme di crowdfunding facilitano:

  • l’incontro tra domanda e offerta di finanziamento;
  • la comunicazione di idee progettuali nonché l’aggregazione di interessi condivisi.

Il crowdfunding si declina in diverse forme, in funzione della ricompensa che i sottoscrittori ricevono a fronte del finanziamento effettuato, e possono essere raggruppate in due categorie principali:

  • Modelli non finanziari, che non prevedono alcuna forma di ritorno economico a fronte del conferimento di denaro (modello donation) o, altrimenti, l’erogazione di piccole ricompense non monetarie (modello reward);
  • Modelli finanziari, che prevedono un ritorno economico a fronte dell’investimento e, a loro volta, si suddividono in: lending, che avviene tramite sottoscrizione di un prestito a cui è associato un tasso di interesse; equity crowdfunding, finalizzato alla raccolta di capitale di rischio di imprese.

Investendo su piattaforme di equity crowdfunding quindi si comprano azioni e si diventa a tutti gli effetti soci di società impegnate in progetti imprenditoriali.

In Italia, l’equity crowdfunding è stato disciplinato da Consob, che ha emanato il Regolamento sulla raccolta di capitali di rischio tramite portali online nel 2013 (delibera n. 18592 del 26.06.2013). Il Regolamento è stato successivamente modificato introducendo elementi correttivi per un più efficace sviluppo del settore. Tra le novità più rilevanti la progressiva estensione della possibilità di raccolta di capitali tramite equity crowdfunding non solo alle startup innovative, ma anche a PMI, PMI innovative e agli OICR o altre società di capitali che investono prevalentemente in startup o PMI innovative. Per ulteriori informazioni vedi la sezione Società offerenti.

Per ulteriori informazioni puoi consultare la Investor Education di Consob

  
Richiedi Informazioni

Presto il consenso all’invio di newsletter

Logo Ecomill Crowdfunding

Se vuoi rimanere informato sulle nostre attività,
iscriviti alla nostra newsletter: